Le tue ricerche

Ricerca personalizzata

lunedì 19 dicembre 2011

Il cenone di Natale 2011 suggerito dalla LAV

Un cenone di Natale sostenibile per le tasche dei consumatori, per gli animali e l'ambiente. Lo propone la Lav su www.cambiamenu.it, in collaborazione con lo chef Giuseppe Capano, esperto in cucina naturale. "Un invito a non lasciarci condizionare da quegli eccessi culinari a base di carne e pesce che proprio durante le festività subiscono rincari vertiginosi" dichiara Paola Segurini, responsabile vegetarismo Lav.
 Crostini al paté di olive nere e sedano con purea di finocchi e patate, gnocchetti alla salvia con crema di zucca, barchette di patate dorate e ceci al pomodoro e, per finire, dessert di cachi con melagrana all'anice e fondente. Questa la proposta dell'associazione animalista per la sera della Vigilia, che ha il pregio - si legge in una nota - di poter arrivare in tavola al prezzo di circa 50 euro (costo complessivo per 4 persone), mentre anche il più semplice dei menu (per 4 persone) a base di carne o pesce raggiunge facilmente i 100 euro. "Una scelta a tutto beneficio della nostra salute e degli animali che avremo contribuito a non uccidere", afferma Segurini.


Ogni anno - prosegue la nota - nei piatti degli italiani finiscono milioni di agnelli e capretti: più di 6 milioni quelli macellati nel solo 2009, con un triste primato nel periodo natalizio, per un consumo pro capite annuo di 1,4 kg (elaborazione Lav su dati Istat). Rispetto all'anno precedente si rileva una flessione sia in termini di capi macellati sia di carne prodotta (rispettivamente -2% e -4%), "segno che la sensibilità degli italiani verso questi animali sta maturando", conclude la nota della Lav. http://ricette.cambiamenu.it/

Nessun commento:

Posta un commento

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...