Le tue ricerche

Ricerca personalizzata

sabato 2 febbraio 2013

Rinunciare alla carne una volta a settimana può dare una mano all'ambiente.


Ogni pasto tutto vegetale permette di risparmiare ben più di un chilo di Co2 equivalente e acqua pari a 32 docce rispetto a un menu con carne. Adottando una dieta vegana anche solo per un giorno a settimana nell'arco di un anno, ognuno potrebbe risparmiare ciascuno l'equivalente del consumo di una lampadina accesa ininterrottamente per 277 giorni.
E se lo facessero tutti gli italiani? - Se tutti gli abitanti dello Stivale si impegnassero, in un anno si risparmierebbe la quantità d'acqua sufficiente a riempire più di 3 milioni di piscine olimpioniche ed emissioni di Co2 pari a quasi 181mila giri intorno all'Italia percorsi con un Suv. Oltre, naturalmente, alle vite di decine di milioni di animali.

I calcoli sono di Gianluca Felicetti, presidente della Lav, la Lega anti vivisezione che promuove l'iniziativa MercoledìVeg per sensibilizzare sull'impatto delle nostre scelte alimentari sul pianeta, l'ambiente, gli animali e la salute. La campagna chiede di impegnarsi un giorno a settimana ad adottare un'alimentazione animal free.

Vantaggi per la salute - Anche l'organismo beneficerebbe di una dieta priva di carne. Secondo uno studio della Oxford University, infatti, il rischio di malattie cardiovascolari è ridotto di un terzo per le persone vegetariane. Il regime alimentare cruelty free, inoltre, sta diventando una moda tra i giocatori di football americani. Gli sportivi statunitensi tessono le lodi della dieta vegana e dicono di giocare molto meglio da quando hanno adottato questo nuovo stile alimentare.

Senza carne è complicato? - La dieta vegana non è difficile da mettere in pratica secondo Simone Salvini, chef dell'Accademia di Alta Cucina Vegetariana. Per il cuoco questo regime alimentare "non solo è ricco di nutrimento e di qualità, ma può essere seguito da tutti, compresi i bambini e le donne in gravidanza. Il segreto è mescolare in modo bilanciato la giusta dose di cereali, legumi e verdure, rispettando sempre la zona di provenienza e la stagionalità degli alimenti".

Iniziative globali - Chiunque può partecipare al MercoledìVeg evitando di mangiare un giorno alla settimana alimenti di origine animale. L'iniziativa è già presente con progetti simili in Europa e nel resto del mondo: gli Stati Uniti hanno adottato programmi nelle scuole di Manhattan e di Baltimora, in trenta università e a Los Angeles, mentre in Belgio c'è il Veggie Thursday e in Gran Bretagna il MeatFree Monday che vede, tra i promotori, Paul, Mary e Stella McCartney.http://www.tgcom24.mediaset.it/green/articoli/1079895/un-giorno-da-vegetariani-fa-bene-allambiente.shtml

Nessun commento:

Posta un commento

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...